bolla del pesco

Durante il periodo di riposo invernale è indispensabile effettuare trattamenti a tutte le piante, siano esse

piante da frutta o piante ornamentali, allo scopo di prevenire l’insorgere di malattie fungine.

I trattamenti invernali sono gli unici veramente efficaci per prevenire alcune malattie crittogamiche molto

diffuse quali: la bolla del pesco, il corineo e la moniliosi  dell’albicocco, del susino e del

ciliegio, il seccume fogliare del ciliegio, la ticchiolatura del melo, del pero. Ma anche per le piante ornamentali

come ticchiolatura delle rose e malattie funginee varie.

In realtà si tende sempre ad arrivare ad effettuare i trattamenti a malattia in corso, ma una buona

prevenzione, soprattutto in queste giornate fredde, ma di sole, diventa fondamentale per la protezione delle

nostre piante in giardino.

Un piccolo sforzo che sarà ripagato nella rigogliosità delle nostre piante e dei nostri frutti in primavera.

I trattamenti funginei andranno effettuati con prodotti a base di rame, poltiglie bordolesi, ossicloruri o

idrossidi, utilizzati a dose doppia rispetto a quella primaverile e irrorati bene su tutte le parti, tronco e rami.

In questo periodo è’ importante anche una buona concimazione di fondo con prodotti a base organica o

comunque a lenta cessione, in grado di apportare le necessarie sostanze nutritive al terreno per esser

disponibili già nella prima primavera, quando le piante inizieranno ad assorbire microelementi dal terreno per

la crescita sia delle foglie, che per la maturazione dei frutti.</