Quali pali scegliere per i vigneti di Modena e Reggio Emilia?

Nelle zone di Reggio-Emilia e Modena si coltivano diversi tipi di uve: quelle del Lambrusco naturalmente, nelle varietà Sorbara e Grasparossa, i più diffusi nel Modenese, e poi Salamino, Maestri, Marani, Montericco, e l’Ancellotta.

Il palo è alla base della struttura portante di un vigneto. La scelta del palo viene effettuata in base a ragioni di robustezza, durata nel tempo e aspetto economico.

Pali in ferro? Pali in legno? Pali in castagno? Pali in acciaio?

Noi di Geo Tre a Corlo di Formigine siamo a continuo confronto da un lato con le novità e dall’altro con le voci dei viticoltori di Modena e Reggio che ci chiedono consigli sui pali da utilizzare per i lori vitigni.

Oggigiorno il palo in legno è stato scavalcato da quello in ferro, in particolar modo nei vigneti a spalliera il legno viene utilizzato quasi solo in testata o come rinforzo laterale. Questo perché negli anni ’90-2000 si sono verificati molti casi di partite di pali provenienti dall’est europeo che dopo pochi anni dalla piantumazione presentavano problemi di marcescenza.

 

Quali altri consigli possiamo dare a chi ha vigneti nel modenese?

» Lo spieghiamo nei particolari in questa pagina

 

Se ti occorre ulteriore supporto per la scelta o l’installazione dei pali del vitigno, chiama Geo Tre di Corlo di Formigine (Modena). Qui trovi materiale, assistenza e cortesia!